Sicurezza nelle gallerie Ferroviarie:
Modellazione numerica dei tunnel per la valutazione del rischio d'incendio

Il rapido incremento di potenza computazionale che nell’ultimo decennio ha interessato i personal computer ha reso conveniente l’investimento di tempo e risorse nell’impiego di modelli deterministici di calcolo basati sulla soluzione delle equazioni differenziali che governano i complessi fenomeni fluidodinamici e chimici coinvolti nell’incendio.

Ciò ha determinato la rapida diffusione di modelli di calcolo notevolmente complessi e versatili, in grado di affrontare lo studio di molteplici tipologie di scenari di incendio. Tale circostanza rappresenta un vantaggio ed una opportunità, ma costituisce altresì un rischio per chi “acquista” le informazioni prodotte dai modelli, in quanto la significatività ed attendibilità dei risultati è subordinata ad una profonda conoscenza dei fenomeni dell’incendio e delle approssimazioni che i vari sottomodelli implementati contengono.

Il mondo ferroviario ha colto con tempestività tale opportunità, coltivando e sviluppando metodologie innovative per la valutazione delle situazioni potenzialmente rischiose sulle proprie infrastrutture; oggi vengono sviluppate analisi di rischio probabilistiche supportate dall’impiego di molteplici modelli deterministici dedicati all’analisi degli scenari di incendio, grazie ad un approccio ormai consolidato ma in continuo sviluppo ed evoluzione.

Obiettivo principale della presente tesi di laurea è stato quello di definire completamente e correttamente una metodologia per la valutazione deterministica del danno al ricettore uomo nell’eventualità dell’incendio di un tunnel, attraverso un percorso coerente di studio e sperimentazione concretizzatosi nella "costruzione e validazione di un modello numerico di simulazione dell’incendio e dell’esodo in galleria ferroviaria".

Download - Tesi di laurea dr ing. Giuseppe FRESTA

Tesi in formato .pdf
Presentazione in formato .ppsx